Il marketing full-funnel è un modello che, negli ultimi anni, si è consolidato come strategia vincente per numerose aziende che si misurano entro i confini di un mondo digitale in costante evoluzione.

Nel nostro lavoro, sappiamo bene che non esistono soluzioni standard capaci di rispondere allo stesso modo a tutte le esigenze dei nostri clienti. Tante variabili, a partire dall’industry per approdare al budget, ci portano spesso a pensare fuori dagli schemi per testare la strategia più adeguata.

Cosa succede quando nell’equazione la fa da padrona proprio una grande variabile, come la forte competitività nel settore wine? In questo articolo, vi raccontiamo come abbiamo utilizzato il modello del full-funnel adattandolo agli obiettivi di un’azienda vitivinicola siciliana, Tenute Orestiadi.

Ma prima, facciamo qualche passo indietro per comprendere il ventaglio di opportunità che offre il marketing full-funnel!

Cos'è il marketing full-funnel?

Il marketing full-funnel nasce dall’approccio strategico che vede l’utente come il protagonista dell’esperienza d’acquisto: l’intento di questo approccio, infatti, prevede di accompagnare l’utente nel suo intero percorso, dal primo contatto con il marchio, passando dalla conversione in cliente fino alla sua finale fidelizzazione.

In questo modello strategico, di solito, ci si affida a tre fasi cruciali, tre step importanti da tenere a mente sin dall’inizio della proposizione strategica e che corrispondono al percorso ideale che vorremmo compisse il nostro nuovo utente:

Il marketing full-funnel ha sostanzialmente un grande punto di forza: nessuna tappa del percorso dell’utente viene trascurata. La strategia, quindi, segue questo tracciato adattandosi e trasformandosi in ciascuna fase del funnel.

Ciò che non cambia è, invece, la posizione focale dell’utente che, com’è chiaro, resta al centro di tutte le attività aumentandone le opportunità di coinvolgimento e di conversione.

E i vantaggi di questo modello non si esauriscono qui.


Il modello full-funnel, infatti, permette di identificare meglio i potenziali consumatori migliorando la qualità stessa della conversione e riducendo il rischio di generare lead mediocri.

Il coinvolgimento costante durante tutto il funnel, poi, consente di mantenere una relazione duratura con gli utenti, moltiplicando le occasioni di contatto mirate agli acquisti futuri.

Marketing full-funnel: 3 passaggi fondamentali

Su quali elementi ci concentriamo quando decidiamo di percorrere la strada del marketing full-funnel? Bene, dal momento che questa scelta strategica vuole un approccio a 360°, per qualsiasi business la stiamo mettendo in atto, lavoriamo con i team dedicati a:

Implementare le strategie optando per il modello full-funnel richiede, per l'appunto, un approccio oculato e, non neghiamolo, expertise e creatività. Uno dei più grandi consigli che ci sentiamo di diffondere nel mondo digitale è che, se le aziende e i business possono aspirare a farsi conoscere diventando "il punto di riferimento nel settore x", ottenere risultati tangibili è sempre l'obiettivo primario, il che richiede perseveranza e grande capacità di imparare dagli errori. D'altro canto, il mondo digitale è bello anche perché pone davanti a sfide che esigono un buon lavoro di squadra!

Adesso andiamo a dare un'occhiata all'atto pratico, ovvero quale strategia abbiamo cucito sulle esigenze di Tenute Orestiadi.

Il settore del vino in Italia e il marketing full-funnel

L'Italia è da lungo tempo considerata una delle patrie mondiali del vino. Con una tradizione enologica ricca e secolare, il nostro Paese vanta una vasta diversità di vitigni autoctoni e un'ampia produzione vinicola e, di conseguenza, un'alta competizione nel settore sia a livello locale che globale.

Il vino è, infatti, uno dei settori di eccellenza del made in Italy più solidi e contribuisce in modo significativo all'export complessivo nazionale, stimolando la crescita economica del Paese. Diamo giusto un'occhiata ai dati del comparto del beverage nel 2022: l'Italia porta a casa un fatturato superiore ai 17 miliardi di euro, con un export di oltre 9 miliardi, pari al 22% del totale italiano, anche se Federvini registra un calo dovuto all'inflazione e rallentamento economico nel 2023.

Inoltre, l'industria vinicola è uno dei pilastri dell'attrazione turistica in Italia. Le cantine, le degustazioni e le visite ai vigneti sono esperienze molto richieste dai turisti nazionali e internazionali e, anche in questo caso, il settore vino contribuisce all'incremento del turismo enogastronomico del Paese.

Le nostre aziende vitivinicole si trovano, quindi, a dover sgomitare tra vecchi e nuovi competitor giocando in casa e all'estero, su mercati internazionali e... digitali!

Tra la grande distribuzione, la vendita al dettaglio e i flussi di consumo che cambiano di anno in anno, il digitale per il settore wine & spirits rappresenta una grande opportunità che, negli ultimi anni, è letteralmente esplosa.

Come fare a distinguersi e a raccontarsi senza mai perdere di vista il legame con il territorio, tanto importante per la natura del prodotto in sé, il vino?

La strategia di full-funnel marketing è stata la strada che ha portato molti risultati a Tenute Orestiadi.

La strategia full-funnel per Tenute Orestiadi

Tenute Orestiadi produce vini in Sicilia, nel cuore del Mediterraneo, precisamente nella Valle del Belice. La regione e il territorio sono legati a doppio filo agli eventi che ne hanno plasmato e caratterizzato l'area geografica modificando il rapporto degli abitanti con il proprio contesto. Una zona ricca di storia e fervente dal punto di vista culturale. Tutto questo risiede nelle uve che danno vita alle bottiglie di Tenute Orestiadi.

Per le attività di marketing e comunicazione, ci siamo posti gli obiettivi di awareness e performance: due vie all'apparenza diverse, ma che hanno in comune alcuni elementi essenziali a capo della strategia di start:

Come abbiamo applicato il modello full-funnel

Vediamo adesso in che modo si è dispiegata la nostra strategia di marketing full-funnel per Tenute Orestiadi.

e-Commerce

Primo passo per la costruzione dell’ecosistema Tenute Orestiadi è stato l'e-Commerce marketing, comprensivo di restyling del sito web.
Un lavoro realizzato con l’obiettivo di migliorare la leggibilità delle informazioni salienti, potenziando la performance dal punto di vista sia della narrazione che della vendita dei prodotti.

Un restyling, quindi, che ha avuto risvolti di natura estetica ma anche di carattere funzionale e alla base del quale risiede una ridefinizione della UX.

Non a caso, uno degli interventi più massivi ha proprio riguardato la sezione wineshop potenziando la possibilità di acquistare in maniera più diretta rispetto a quanto avveniva sul sito precedente. All'interno del wineshop, inoltre, abbiamo ricostruito una pagina prodotto che accorpasse, in un unico spazio, le caratteristiche prettamente ecommerce e un forte storytelling del singolo vino.

Social media marketing

La messa a punto del racconto dell’azienda, del brand e dei prodotti non ha trascurato neanche il social media marketing. Il lavoro di definizione e ridefinizione degli asset di comunicazione in chiave digitale è stato preceduto dalla content strategy, che poi abbiamo tradotto nei diversi piani editoriali ai quali abbiamo affiancato le campagne di advertising.

Il risultato è stato l’avvio di un progetto comunicativo sviluppato su più livelli: ora di narrazione, ora di performance, ora di narrazione finalizzata alla performance.

Marketing automation

In quest'ottica di performance, il nostro full-funnel marketing ha agito sui diversi pubblici:

Pubblico freddo: abbiamo lanciato una campagna di lead generation che avesse come magnet un'importante sconto. Contestualmente, abbiamo portato avanti campagne continuative di brand awarness utilizzando il canvas di Facebook.

Pubblico caldo: quando il nostro pubblico ha interagito con le nostre campagne, ci siamo dedicati a una campagna di retargeting che puntasse al traffico verso la pagina del wineshop. Inoltre, tutti gli utenti che si sono iscritti alla newsletter sono stati raggiunti dalle email automatiche e stimolati all'acquisto con promo dedicate.

E adesso qualche numero che attesta i risultati importanti raggiunti in confronto al 2022:

L'attività DEM, lo storytelling dei profili social, il restyling del sito in ottica UX e, in generale la coesione comunicativa di tutti i canali stanno gettando le basi per una strategia di full-funnel marketing di successo.

Per scoprire l'happy ending, vi toccherà continuare a seguirci. Nel frattempo, brindiamo?


Restiamo in contatto?

Ogni tanto ti invieremo un’email per raccontarti le cose belle che facciamo.

Ragione Sociale  DIGITALMAKERS S.R.L. | Capitale sociale: 10.000€ | Partiva Iva 06823260820 | info@digitalmakers.media | Privacy Policy e Cookie Policy
menu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram